SARSINA

La patria di Plauto - 16 minuti di macchina da Bagno di Romagna

Sarsina è un piccolo comune italiano, situato in Romagna all'altezza dell'appennino tosco-romagnolo, a 35 km da Cesena e a 50 km da Forlì.

Le sue origini risalgono agli Umbri, tra il VI e il IV secolo a.C., e si ha testimonianza che nel III secolo a.C. Sarsina governasse un grande Stato, che comprendeva alcune vallate romagnole e l'alto Tevere. Al tempo l'economia del territorio era silvo-pastorale, con produzione di lana, pelli, formaggi e legname.

Fu conquistata dai Romani nel 266 a.C. e divenne Città federata prima e Municipio poi. Nel 250 a.C. diede i natali ad uno dei maggiori commediografi latini: Tito Maccio Plauto, a cui Sarsina dedica ogni anno un festival di grandissima fama, che si tiene in estate presso la sua Arena Palutina.

Tra i monumenti d'interesse da visitare non può mancare una passeggiata nel centro storico, con la visita della Cattedrale in stile romanico, eretta tra il X e l'XI secolo. Qui viene custodito da secoli il Collare di San Vicinio, capace secondo le cronache del tempo di curare persone malate da mali inguaribili o da nevrosi psicopatiche, che qui trovano ogni anno salute e conforto. 

Interessante anche i Musei della città, quello Archeologico e quello d'Arte Sacra. In quest'ultimo troverai l'unica collezione di campane presente in Italia e il Tegolone con bassorilievo di grifo alato, un rarissimo elemento architettoniche di arte romanica, risalente al XIII secolo. 




 
VEDI TUTTE
ISCRIVITI alla nostra Newsletter:


RÒSEO EUROTERME WELLNESS RESORT
Via Lungosavio, 2
47021 - Bagno di Romagna (FC)
tel. +39 0543/911414


HOTEL DELLE TERME SANTA AGNESE
Via Fiorentina 17
47021 - Bagno di Romagna (FC)
tel. +39 0543/911009


GRAND HOTEL TERME ROSEO
Piazza B. Ricasoli, 15
47021 - Bagno di Romagna (FC)
tel. +39 0543/911016
Privacy Policy - P.Iva 02692720408
Credits TITANKA! Spa © 2016
Si ringraziano per la cortese concessione delle loro fotografie:
Comune di Bagno di Romagna, Cooperativa Atlantide, Pier Luigi Ricci, Massimo Schiumarini, Caterina Rigoni, Federico Locatelli, Mattia Vesco, Miriam Narducci, Nevio Agostini